Blog Widget by LinkWithin

sabato 6 maggio 2006

La storia incredibile di Google

Ho appena ultimato di leggere il libro "Google Story" di Mark Malseed, David A. Vise e solo ora posso dire di conoscere e capire meglio la storia di Google e la filosofia di base di tutto questo incredibile progetto di successo fatto dai due geni Larry Page e Sergey Brin.

La storia di questi ragazzi universitari che hanno cambiato parte del business e abitudini nel mondo. Ad oggi il loro motore di ricerca è diventato quello maggiormente utilizzato dagli utenti del web.

Sono riusciti nel tempo a mantenere sempre quella home page semplice e anche rassicurante, quando tutti gli altri motori, tra cui il vecchio leader Altavista, si stavano trasformando in portali con innumerevoli servizi, dimenticandosi di fatto dell'importanza e precisione delle ricerche nella rete.

La home page di Google trasmette un chiaro messaggio all'utente, sia esperto che principiante, "Ehi, non preoccuparti di nulla e non distrarti, scrivi quello che vuoi cercare e ti troverò tutti i documenti relativi a quello che desideri".
Questo è il pensiero che ricevo ogni volta che apro la homepage, mi sento tranquillo, rilassato e soprattutto mi posso concentrare facilmente su cosa scrivere in quel famoso spazio, che mi consente con un semplice click, di scoprire sempre cose nuove, un sapere immenso.

Ovviamente quando qualcuno diventa importante, o leader di mercato, poi si creano sempre amici e nemici, i pro e i contro. Questo infatti è quello che stà accadendo, come per Microsoft, vedremo se questi ragazzi riusciranno a mantenere quel sano concetto democratico e a non farsi travolgere da innumerevoli problematiche che sempre più arriveranno.

Resta un fatto comunque, per me restano un simbolo emblematico della validità di Internet, quando sino a qualche anno fà, molte persone, aziende e stati, snobbavano la rete perchè si focalizzavano solo sui fattori negativi che aveva creato e che poteva creare in futuro.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma tu ti senti più Larry Page o Jimmy Page?

Democratico Google? mah.. quelli vogliono magnarsi tutta la torta altro che.

Roberto ha detto...

Ultimamente in effetti non si stanno comportando molto bene. Hanno un pò perso la filosofia di quanto volevano fare. Forse saranno stati i miliardi dollari..!! Comunque una cosa è certa, senza Google si starebbe un pò male e la concorrenza non si darebbe tanto da fare come in questo periodo.

Anonimo ha detto...

io sono ancora qui che aspetto un po' di concorrenza a Google Adsense.. che prima pagava bene ora sembra che ti faccia l'elemosina! Sembrava che Yahoo fosse quasi pronta ma per ora non c'è nulla almeno in Italia

SEGUIMI ANCHE IN SUNET FACEBOOK