Blog Widget by LinkWithin

lunedì 23 luglio 2007

Quando un vero amico se ne va. Ciao Willy!

Non vorrei mai scrivere questi articoli. Purtroppo oggi è una giornata triste, il nostro caro amico Willy, un vero cane fedele, ci ha lasciato causa malattia incurabile.
Mia moglie Katia, 11 anni fa, lo trovò quasi per caso, fuori da un cinema a Roma, abbandonato e impaurito.
E' stato sin da subito un fedele compagno e amico. Chi dice o pensa che i cani devono fare solo la guardia?! Questo è un caso tipico di quanto fedele e importante possa essere un cane per una famiglia e per le persone che con affetto vivono la quotidianità con il proprio cane.
E' come perdere un vero amico, un amico che nei momenti di bisogno è sempre lì, vicino a te, ad ascoltarti, a darti conforto, o più semplicemente a farti compagnia. Il cane, in questo caso, è anche meglio dell'uomo.

quando un vero amico ti lascia, willy il cane fedele

Willy, anche se era solo un cane, è stato comunque una presenza importante. Uno yorkshire per certi versi fuori dal comune, in molti casi un cane ideale per pubblicità, talmente era intelligente, facendo spesso espressioni particolari, incredibili e simpatiche. Vedere le foto per rendersi conto.
Ci sono parecchi ricordi divertenti ed emozionanti: dalle galoppate nei prati, con saltelli quasi a sembrare un canguro, al primo incontro con una femmina yorkshire, che solo dopo ore di inseguimenti si era poi decisa, ai tuffi nel fiume per il caldo, a quando ti portava le ciabatte per giocare, a quando rubò un giocattolo del figlio di amici perchè gli piaceva troppo, alle feste che ci faceva non appena si rientrava a casa. Scusate ma oggi le lacrime sono doverose.
Resterai sempre nei nostri ricordi e nel nostro cuore, e ora corri nelle praterie dei cieli, come sai fare solo tu!
Ciao Willy
!

5 commenti:

Mavero ha detto...

Cavolo, scusa Roberto, ma ieri non l'ho proprio visto questo post.
Capisco perfettamente il dolore che potete provare.
Noi abbiamo la nostra neve, una meticcia di 4 ann ie mezzo e è una di famiglia, dorme con noi, viaggia con noi, quando facciamo il barbecue, una bistecca è per lei.
Un abbraccio sincero ragazzi, davvero.

ignipott ha detto...

...dispiacere... io tra l'altro ho fatto pure il dogsitter ed ho avuto 2 cani... è un'offesa pure chiamarli animali...so cosa significa.

ignipott.blogspot.com

Roberto ha detto...

Grazie ragazzi per la vostra comprensione.

Ciao!

LaFra ha detto...

Ciao Roberto, ho letto solo ora il post e ci tenevo ugualmente a dirmi quanto mi dispiace, so cosa si prova a perdere un membro della famiglia, anche se di razza canina, nel mio caso felina. Cleopatra è stata con noi 15 anni, praticamente siamo cresciute insieme e ancora adesso, a distanza di un anno a mezzo, mi capita di entrare in casa ed aspettarmi il suo miagolio. Sembra pazzesco ma è così. Quindi un abbraccio a tutti voi da parte mia.

Roberto ha detto...

Grazie Francesca! Capita anche a me lo stesso. Rientro a casa e mi sembra di sentire ancora lui che gira per le stanze.
Buone vacanze! ;-)

SEGUIMI ANCHE IN SUNET FACEBOOK